Biografia
biography

Biografia

Puoi visitare il portale Australiano:
http://www.mildred.co/issue-45/arts-sake/michele/
E ascoltare un reportage sulla mia arte. 
Michele Petrelli è un narratore e principalmente raffigura persone. Come il grande autore italiano Italo Calvino, Petrelli è bizzarro: cattura momenti di normalità astratta, descrive l’imbarazzo, i momenti di pericolo e l’indifferenza nell’essere diversi.
In ‘Robbery’, una banda di clown criminali rapina un altro clown in un bancomat. Carta di credito in mano, la vittima guarda i suoi assalitori con un espressione allegra, come se fosse contento della sua situazione e della prossima distruzione finanziaria!
Ma come qualsiasi artista qualificato e lodevole, Michele ha una narrazione veramente ampia. Viviamo l’oscurità e persino l’orrore in ‘Eater Brain e’ The Dreams Eater 2 ‘. Tuttavia condivide con noi l’ apprezzamento per l’eleganza della forma femminile. Lo si vede in “Flamenco”.
Gli animali non vengono dimenticati e sembrano avere una sorta di precedenza in alcuni dipinti. Petrelli li raffigura in un confronto strano e apparentemente casuale con gli esseri umani. Un potente effetto di contrasto è raggiunto nel ‘Condor’. Petrelli, attraverso il suo lavoro, ci affascina con il suo popolo e lo fa per l’umiltà dei suoi personaggi, per l’onestà dei suoi soggetti nei loro ritratti e per i momenti di bellezza con il proprio stile surreale.

Mitchell P. Ward

Appassionato di pittura fin da giovanissimo, Michele Petrelli si diploma al Liceo Artistico nel 1991.Nel 1999 consegue il titolo di tecnico scenografo. Artista eclettico e visionario orienta la sua professione al mondo del visual design, alla modellazione CAD e alla visualizzazione tridimensionale fotorealistica di ambienti reali. “Il mio – dichiara – è un mestiere che mi consente di osservare costantemente la natura cui sono molto legato”. Ed è proprio in questo campo che opera direttamente, collaborando con importanti studi di architettura e con aziende del settore interior design. Partecipa negli ultimi anni a competizioni nazionali ed internazionali. Degna di nota è la sua installazione virtuale “Attraction”, selezionata tra i primi trenta finalisti del “Brain project.eu. International visual arts competition”, a cui partecipano artisti provenienti da 55 nazioni diverse. Nel 2007 l’opera viene poi esposta in mostra a Trieste e pubblicata nel catalogo dell’evento. Dello stesso anno è la partecipazione alla mostra evento “PontileLamezia-Nuova ipotesi” a Lamezia Terme, con un progetto di tensostruttura in acciaio e vetro a forma di scheletro di balena arenatasi sulla spiaggia. Michele Petrelli è un artista ad ampio raggio, la cui produzione è intrisa di novità e sperimentazione.

La sua pittura inizia stilisticamente con l’influenza psichedelica della pop-art per poi raffinarsi con uno stile iconografico figlio di un personalissimo neo-espressionismo “luminoso”. Ama i segni forti della lama di palette e il segno della grafite, che corrispondono a pochi colori della stessa luminosità ma di diverse sfumature. Le reinterpretazioni impressioniste portano l’artista ad una riflessione introspettiva che lo farà esprimere in modo surreale.
Nonostante le influenze positive del passato, la sua maturazione lo rende un creatore originale di un suo linguaggio iconografico. Il disegno è dominante ed emerge dalla sua pittura cromatica, diventando sempre più spesso di importanza primaria per la composizione. I soggetti dei suoi dipinti  sono personaggi misteriosi e inquietanti, trasfigurazioni umoristiche di persone comuni, divinità o mostri. Tutta la sua ricerca prende vita per il suo enorme desiderio di cambiamento socio-culturale. In “Non temete il Nero”, Non potendo modificare lo spazio esterno Petrelli trasfigura se stesso ritraendosi con sembianze aliene e vegetaliformi, avvelendosi unicamente del bianco e del nero (luce e buio). Nei lavori più recenti Petrelli affina maggiormente lo stile dei ritratti e aggiunge ad essi una forte impronta astratta. I soggetti sono avvolti in un mistero quasi informale. Essi sprofondano negli abissi marini, emergono da un groviglio di forme, diventano linee di luce che si dissolvono nell’ astratto. Nella sua raccolta “Segni” prospettive infinite di architetture possenti o talmente esili da essere spostate dal vento fanno da sfondo a delle intense trame oniriche. Tra le sue opere, le installazioni virtuali e le sculture sono innovative, e completano la sua arte. Come uno scultore, Petrelli modella poligoni con giochi parametrici di grande complessità. I numeri, i pennelli e le texture sono strumenti più potenti utilizzati per costruire set dove sono ideati personaggi ironici o supereroi della Marvel nel ruolo di babysitter.

Molti suoi dipinti sono esposti nella  Galleria Tornby, Bindslev – Danimarca. 

 

Exhibition

2016
Art project 35×35
Publication and permanent collection of the Copelouzos Family Art Museum
Athens, Greece

25.04.2015
Welcome Home
Exhibition curated by Roberto Lacarbonara
Palazzo Ulmo – 55 Taranto – Italy

13.12.2014
Il Segno
Palazzo Ulmo – 55 Taranto – Italy

21.04.2014
Sæsonåbning, udpluk af udstillingen
Gallery Tornby – 9881 Bindslev – Denmark

09.11.2013
Exhibition curated by Kim Bernhard Tornby
Gallery Tornby – 9881 Bindslev – Denmark

23.03.2013
“Save the Beauty” curated by Ilaria Miccoli
Co.61, via Paritario 61 Grottaglie – Taranto

01.09.2012
AR[t]CEVIA – International Art Festival curated by Laura Coppa
Palazzo dei Priori, Corso Mazzini – 60011 Arcevia – Ancona

04.11.2011
“Tutto Quadra” Collective art show curated by Ilaria Miccoli
Tavlì Cafè – Strada Angiola 23/a – Bari

06.08.2011
Startup SpazioTempo curated by Roberto Ronca
Castello di Acaya – Lecce 

03.08.2011
Urbane Con-Fusioni Contemporary Art Show curated by Ilaria Miccoli
Cantiere Maggese – Taranto

11.12.2010
Casarita “Art for pleasure” curated by Luigi Amati 
Via Berardi 81/83 Taranto

19.11.2010
“Le Visioni” – Literary Cafe 
Via Ostiense, 95 Roma curated by Vincenzo Pultrone

Wine Art Gallery “Opere Vive”
Via di Palma, 118 Taranto

12.10.2010
Adhara Exposition “Opere Vive”
Via Giacomo Leopardi Crispiano (Ta)

23.08.2010
Gabbiano Exposition “Opere Vive”
Viale dei Micenei, 65 Taranto

04.08.2010
Gabba Gabba Exibition “Vitty’s Party” 
Via Tre Fontane, 8 Taranto

10.10.2007
Event – exhibition “Pontile Lamezie Terme – nuova ipotesi”
Lamezia Terme

23.11.2007
Finalist of the international contest “BrainProject.eu – Attraction”
Trieste

Biografia 2017-04-29T10:15:52+00:00 michele-petrelli



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.